L’italica cristalizzazione.

1 marzo 2010

Leggo oggi che secondo repubblica non è cambiato niente rispetto alle politiche del 2006,e che rispetto alle europee qualcuno in più andrà a votare.E che la cosa dovrebbe portare pochi cambiamenti sulle percentuali.

La sinistra estrema continua la sua profonda crisi e si appresta ad essere dichiarata morta,la Lega si assesta sopra il 10% e così via.

Io trovo che questo immobilismo,per altro non dovendomi sforzare troppo visti i dati,sia una costante degli ultimi 20 anni,diciamo dall’inizio dell’era Berlusconi.Che è il periodo in cui ho vissuto,vivo e di conseguenza ho seguito l’attività politica.

Il PdL e i suoi antenati hanno sempre preso più o meno gli stessi voti,il PD e i suoi anche.

L’unica  che ha spostato la sua asticella più volte è la Lega facendo risultati oscillanti tra il 5 e il 10.A ritroso invece la sinistra estrema(considerando una grossolana somma di voti tra i vari partiti) che è passata dal 10-12 al 3-4.

Gli esiti delle elezioni sono stati soprattutto determinati da chi era al governo e dalla conseguente mole di scettici che questo “faldone” si porta dietro.

Che sono più o meno incidenti a seconda che sia la sinistra o la destra al governo,edulcorati nel secondo caso e  imsho,dal controllo mediatico che Berlusconi fa.

Ultima prova di questo viene dal caso Mills,l’avvocato inglese è stato condannato e prescritto(più o meno vuol dire che il reato c’è ma è stato commesso troppo tempo fa quindi non può più essere condannato)che è ben diverso da un’assoluzione eppure per le tv è stato assolto.

Oppure l’immondizia di Palermo e quella di Napoli,la prima oscurata e ignorata dai tg,che in sicilia ci vanno solo per dire che la gente è al mare,mentre quella di Napoli era in prima serata su tutti i tg..

Questa è la mia opinione giusta o sbagliata che sia.Ma questa filippica di un sacco di righe,voleva arrivare a un ragionamento,abbastanza banale.

Non conosco nessuno che abbia cambiato le proprie idee politiche.Nella migliore delle ipotesi qualcuno ha deciso di non votare più per lo schifo che gli fa la classe politica italiana,e perchè non si può votare a sinistra.

E quindi l’alternanza dei governi,relativa per altro, è dovuta per lo più al non andare a votare di parte della popolazione che non a una reale volontà di cambiare.

salut

mashiro

Nessun commento

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: