La giunta M5S comincia a scricchiolare ed è passato solo Ferragosto, se niente niente a Ottobre/Novembre viene giù dell’acqua modello alluvioni vanno gambe all’aria prima ancora del previsto.

Io avevo detto n’anno. Non arriviamo a 6 mesi.

La politica è fatta di leader, gente che prende i voti, che ha delle idee, che è in grado di relazionarsi senza timore e con forza con tutti gli interlocutori, che ha la forza di tenere lontano il malaffare.

Un cittadino seppur bravo e meritevole non è detto che abbia queste doti.

Non solo, governare Parma non è facile ma si tratta di provincia, posti ricchi, dove le pressioni sono meno e il malaffare meno diffuso, Roma è la capitale, in cui per anni il malaffare ha governato, con molti posti degradati e difficili, sotto il ciclone tutto l’anno e con problematiche probabilmente irrisolvibili.

Anche la stessa Torino è una città più facile: Chiamparino e Fassino hanno lasciato una città in salute, la ripresa della FIAT è notevole e non sarà qualche intoppo con la fiera del libro a turbare le notti del sindaco. Le pressioni e la visibilità sono minori rispetto alla capitale, i riflettori nazionali salvo rare occasioni non ci sono e i poteri della città sono meno opprimenti, meno forti e forse meno corrotti.

Non basta essere una super mamma con un carico di voti della rete, bisogna avere polso e carisma, bisogna avere dei voti veri e del peso politico vero.

Veltroni, che negli ultimi 20 anni è stato di gran lunga il miglior sindaco della capitale, ha carisma da vendere e aveva una leadership sul suo partito totale.

Questo è il primo schiaffo per i maestri dell’anti-politica e sono convinto che sia il primo di una lunga serie.

Roma nun fa’ la stupida stasera
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: