I titoli di studio dei ministri e dei politici in genere
Senza categoria / 6 Settembre 2019

Per come la vedo io un politico, non deve necessariamente essere un professore iper titolato per poter fare il ministro. Un ministro della salute non opera a cuore aperto. Il ministro dell’istruzione non metterà mai piede in un aula per insegnare e quello dello sport mi sembra improbabile vederlo alle Olimpiadi nelle vesti di atleta. Sarebbe come dire che i religiosi non sono esperti di famiglia perché non ne hanno formato una. Se parli qualche ora con un parroco o con qualche suora dei disagi delle famiglie moderne ne sanno più di tanti terapeuti. Ho sempre pensato che una bidella sapesse come funzionano le scuole decisamente meglio di tanti dirigenti scolastici; è probabile che un contadino sappia gestire le necessità dell’agricoltura come un agronomo. Un ministro, ma anche un assessore, detta una linea politica. Non scrive delle leggi, ci sono fior fior di tecnici che si occupano di quello. Ma vale per Teresa Bellanova, come per l’assessore regionale sardo Gabriella Murgia, anche lei terza media e una vita passata in mezzo alle pecore. La competenza di un ministro, secondo me, non è determinata dal titolo di studio. Quanto da materie e temi di cui ti occupi quotidianamente, anche come attivista…

Programma di governo: Ridurre la burocrazia
Senza categoria / 28 Agosto 2019

Ieri mi arriva una multa, capita. Giro in scooter e anche se cerco di rispettare il codice della strada: raramente mi fermo prima delle strisce, spesso mi infilo tra le macchine, a volte invado la corsia dei bus. Insomma guido la vespa e cerco di non rimanere troppo in coda. Mi arriva la multa e mi preparo psicologicamente a pagare, apro: sorpresa, la multa riguarda una moto che mi è stata rubata 6 anni fa. Prima considerazione: mi hanno rubato la moto a Genova 6 anni fa, le ricerche delle forze dell’ordine sono state così solerti e precise che la moto ha preso una multa sempre a Genova. Che tu dici, parlano tanto di sicurezza poi non trovano uno scooter che cambia quartiere in 6 anni. Seconda considerazione: tu vigile che vedi una moto ferma dove non deve stare, ti avvicini, fai un controllo e risulta non assicurata dal 2013, non revisionata sempre dal 2013..te la potrai fare la domanda ma non è che su sto mezzo pende una denuncia per furto? E se ti sei fatto la domanda, tu pubblica amministrazione che non trovi una denuncia per furto su un motociclo a cui nemmeno la targa è stata cambiata,…

Voli inutili e dove trovarli
Senza categoria / 2 Maggio 2019

Ieri tornando dal viaggio di nozze in Giappone, ho fatto uno scalo a Monaco di Baviera venendo da Osaka. La seconda parte del viaggio era Monaco-Milano, 60 minuti di volo. Praticamente tempo di partire e siamo scesi. E mi domandavo: ma perché esiste questo volo? Che senso ha? Considerata la velocità dei treni attuale, non so quanto tempo si risparmi rispetto a viaggiare su rotaia e non credo nemmeno che l’eventualità di dover tracciare una nuova linea, possa pareggiare l’inquinamento di un taxi aereo di questo tipo. Per me è inspiegabile.

Di Matrimoni ed altre amenità
Senza categoria / 27 Luglio 2018

Dopo quasi un mese si può anche dire: mi sono sposato. Ora che comincio a fare il callo a chiamare Chiara, mia moglie. Non ho nemmeno perso la fede, dopo quasi un mese è record, anche se è rovinata che sembrano 10 anni perché mi da fastidio e me la tolgo di continuo. Rende però la mano pesante, probabilmente insieme alla barba e ai sempre meno folti capelli mi invecchia di quel tanto che basta per cui i pochi giovani che ancora mi davano del tu sono passati al lei. Ma pazienza: vivremo questa splendida avventura. Anche se ero in ritardo per la cerimonia…e ho dovuto sorpassare la sposa lungo la via.   

5 anni
Senza categoria / 19 Giugno 2018

Il 19 Giugno è sempre un giorno difficile. Ogni anno per un motivo diverso, quest’anno manco a dirlo perché tra 10 giorni mi sposo, non ho ancora accettato che quando sarò in chiesa per davvero non ci sarà. Come ho detto quando è successo:  Gondona, mi hai fatto uno scherzo del cazzo. E più passa il tempo più la penso così, qualunque cosa sia..ciao ma’  

Contratto di Governo
Senza categoria / 18 Maggio 2018

Per come la vedo io nel panorama politico italiano peggio di un governo Lega-M5S c’è solo un  governo Fratelli d’Italia- Casa Pound e fascistoidi di varia estrazione. Fatta questa doverosa premessa, questo contratto di governo e questo governo in genere ricordano me quando andavo a scuola. I primi 6 mesi dell’anno mediamente non facevo niente, poi quando arrivava la pagella, coda di paglia e via a studiare per rimediare. Il prossimo governo è quello “nulla facente”, poi arriverà qualche Monti a sistemare i conti. E’ inevitabile: politicamente qualcuna delle riforme fatte e penso soprattutto alla Fornero ma anche alla flat tax, andranno messe in pratica. Se poi ci si aggiungono le varie nazionalizzazioni proposte dai vari politici più o meno autorevoli i conti salgono: ILVA, Alitalia e MPS su tutte. Non c’è nemmeno un taglio sulle opere pubbliche almeno su quelle già partite. Inevitabilmente toccherà, come dicevo, a qualche Mario Monti tra un paio d’anni, ammesso che il debito pubblico non li disarcioni prima, mettere una pezza alla situazione. Purtroppo nella vita le scorciatoie non esistono, l’unico modo per ottenere i risultati è sudarseli. I governi del PD pur con mille difetti, stavano cercando con una politica fatta di piccoli…

Di Governi
Senza categoria / 9 Aprile 2018

Secondo me a Ottobre si torna al voto a meno che il PD non si suicidi appoggiando un governo 5 Stelle. Di Maio non può cedere sulla leadership soprattutto se si prende il pacchetto completo: Lega e l’ingombrante Berlusconi. Deve avere un ruolo chiave e fondamentale per giustificare questo rospo con una buona parte della sua base elettorale, quello zoccolo duro movimentista che rappresenta una fetta consistente del suo elettorato. Anche perché un governo con la lega l’elettore medio di sinistra, che ha votato 5 Stelle non soddisfatto delle politiche del PD, sarebbe un durissimo colpo da digerire e molti si rimangerebbero il voto e tutto il resto. Perdere in un sol colpo i delusi del PD e l’ala movimentista sarebbe un duro colpo per Di Maio e co. che devono in tutti i modi capitalizzare un risultato molto al di sopra del loro reale valore: domani se il PD si presenta con un candidato credibile e non divisivo,alleato con buona parte della galassia di LeU, il 4-5% dei loro elettori tornano alla base. Forse anche il 6-7 contando LeU che è naufragata. Salvini non ha alcun interesse a mollare Berlusconi ora per un governo che non sia numericamente e…

27-1-2018
Senza categoria / 27 Gennaio 2018

All’inizio vennero a prendere i comunisti, ma io non ero comunista e non intervenni; Poi portarono via i malati incurabili e gli handicappati, ma io non ero uno di loro e rimasi in silenzio; In seguito arrestarono i sindacalisti, ma io non ero del sindacato e non protestai; Cominciarono poi ad internare gli ebrei nei campi, ma io non ero ebreo e non li difesi; I cattolici incominciarono ad essere perseguitati e intimiditi, ma io non ero cattolico e non potei fare nulla per loro; Infine portarono anche me in un campo di concentramento, e non era rimasto più nessuno a difendermi.

4 Marzo
Senza categoria / 11 Gennaio 2018

Questa legislatura ha guidato l’Italia fuori da una crisi economica brutale e violenta che ha spazzato via una discreta parte del nostro tessuto economico. Ha messo in crisi praticamente tutti gli istituti di credito e moltissimi risparmiatori si sono ritrovati disperati. Questa legislatura ha consolidato la visibilità del Movimento 5 Stelle come partito nazionale e per la prima volta in 30 anni ha messo quantomeno in discussione la leadership del centrodestra che potrebbe passare a Salvini. Di fatto il fallimento del Referendum Costituzionale ha avviato la stagione del declino di Renzi: il PD gli è esploso tra le mani, le sconfitte si sono susseguite e ora con la frattura del centro sinistra in almeno 3 pezzi: il PD, Liberi e Uguali e Potere al Popolo. Personalmente ho già scelto dove andrà il mio voto: LeU. Grasso è una persona rispettabile, il suo parco dirigenziale tutto sommato è tra i più seri e la proposta politica è sufficientemente di sinistra per i miei gusti.  Diciamo che è quantomeno accettabilmente di sinistra senza essere velleitaria. Insomma è un partito che rappresenta il giusto compromesso tra quel che vorrei e l’irrilevanza politica. Con l’appello al voto utile Renzi ha già certificato la sua…

Caro 2018
Senza categoria / 30 Dicembre 2017

Non ho grandi richieste per te,sono abbastanza soddisfatto di dove sono arrivato. Il 2017 lo saluto con affetto: è partito male, ma alla fine sono riuscito a raddrizzarlo e a realizzare i miei obbiettivi. Mi piacerebbe fermarmi qui e non crescere più, restare in questo limbo piacevole e tranquillo. Ma non si può fare e quindi tocca andare avanti, crescere…sposarsi. Caro 2018, io mi sono arreso: tu non rendermela più difficile di quel che è. Buon anno!